CIRC. N. 169 – COMPUTO DELLE ASSENZE PER LA VALIDITÀ DELL’ANNO SCOLASTICO

CIRCOLARE N.  169    DEL 23/04/2018

 

ALL’ALBO

Al  DOCENTI

AGLI STUDENTI

AI GENITORI

AL PERSONALE ATA

 

 

Oggetto:   computo delle assenze per la validità dell’anno scolastico.

 

1. La circolare ministeriale n.20 del 2011 ha precisato le modalità di computo delle assenze degli studenti al fine di determinare la validità dell’anno scolastico. IL DPR 122 del 2008 aveva stabilito che per essere valido l’anno scolastico e “procedere alla valutazione finale di ciascun alunno, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato”. Ora la circolare precisa che il computo delle assenze deve essere fatto in base non ai giorni di presenza ma alle ore di lezione frequentate rispetto a quelle stabilite dal curricolo nazionale. Pertanto anche i ritardi  rientrano a pieno diritto nel computo delle assenze. La circolare elenca anche le eventuali deroghe al limite dei ¾ delle presenze.

 

2. Tuttavia tanto la circolare quanto il Decreto Legge ricordano che comunque la valutazione deve essere fatta sulla base degli elementi in possesso del Consiglio di classe.

 

3. In riferimento a quanto sopra, il Collegio dei Docenti, dell’ ITCT “ D. Panedda” nella seduta  dell’ 01 marzo 2011 ha deliberato  i criteri di deroga al limite previsto per la  validità dell’anno scolastico, evidenziando che la deroga è prevista per assenze debitamente documentate, a condizione, comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati.

 

4. Le tipologie di assenza ammesse alla deroga riguardano:

 

a) motivi di salute –assenze documentate e continuative documentate attraverso dichiarazioni rilasciate dal medico di base o da ASL e/o presìdi ospedalieri (per gravi patologie, ricoveri ospedalieri prolungati, allontanamento dalla comunità scolastica per malattie contagiose) o ricorrenti (per patologie particolari, ricoveri ospedalieri frequenti, terapie riabilitative periodiche);

 

b) motivi personali e/o di famiglia certificati (partecipazione a concorsi, provvedimenti dell’autorità giudiziaria, attivazione di separazione dei genitori in coincidenza con l’assenza, gravi patologie e motivi di salute -attestati da certificato medico- di un familiare stretto, lutti dei componenti del nucleo famigliare entro il II grado, rientro nel paese d’origine per motivi legali);

 

c) partecipazione ufficiale ad attività agonistiche e sportive organizzate da società e Federazioni riconosciute dal CONI

 

d) riduzione d’orario delle lezioni per cause di forza maggiore (chiusura della scuola per elezioni, per calamità naturali, per assenza insegnanti o per altri eventi eccezionali).

 

 

5. Tutte le motivazioni devono essere preventivamente, o comunque tempestivamente, documentate al momento del rientro dell’allievo nella comunità scolastica. I certificati medici devono essere protocollati. Tale documentazione deve essere fornita al coordinatore della classe o all’ufficio alunni ed inserita nel fascicolo personale dello studente.

 

6. Le dichiarazioni in oggetto rientrano a pieno titolo tra i dati sensibili e sono quindi soggette alla normativa sulla ‘Privacy’ applicata nell’Istituto.

 

7. Al di fuori delle suddette deroghe del presente Regolamento, qualsiasi altra assenza (sia essa ingiustificata o giustificata dai genitori e dagli alunni) effettuata durante l’anno scolastico verrà conteggiata ai fini della esclusione o inclusione nello scrutinio finale.

 

 
TEMPO SCUOLA A.S. 2017/2018

 

CLASSI/SEZIONI

 

 

ORARIO OBLIGATORIO

CALCOLATO IN ORE SU 33 SETTIMANE

 

 

LIMITE MASSIMO DELLE ASSENZE

PARI AL 25% DEL TOTALE CALCOLATO IN ORE

 

CORSO DIURNO

PRIME TURISMO E AFM

SECONDE TURISMO E AFM

QUARTE TURISMO E AFM

QUINTE TURISMO E AFM

 

 

 

33 SETTIMANEX 32 ORE = 1056 0RE

 

PER CHI NON SI AVVALE DELL’ORA DI RELIGIONE =  1023 0RE

 

 

 

264 ORE

 

256 ORE

 

SEZIONE CPIA (EX CORSO SERALE) PRIMO PERIODO DIDATTICO SECONDO PERIODO DIDATTICO TERZO PERIODO DIDATTICO

 

COME DA PATTO FORMATIVO INDIVIDUALE GENERALE:

33 X 23 ORE = 759 0RE

 

 

 

190 ORE

 

 

 

 

 

Si invitano docenti, alunni e famiglie a prendere in considerazione quanto stabilito a livello di norme ministeriali

 

 

                                                                                             Il Dirigente Scolastico

  Giovanni Maria Mutzu

 

Potrebbero interessarti anche...